Domande frequenti

  1. Home
  2. /
  3. Sahaja Yoga
  4. /
  5. Domande frequenti

CHI SIETE?

Siamo l’Associazione di Promozione Sociale “Sahaja Yoga Italia”, il cui intento principale è quello è di insegnare e diffondere in Italia la conoscenza di Sahaja Yoga, il metodo introdotto da Shri Mataji Nirmala Devi nel 1970, e che si pone come scopo primario il benessere fisico, mentale e spirituale di tutti gli esseri umani, lo sviluppo di un modello di vita aggregante in armonia con la natura, con sé stessi e con l’ambiente sociale. 


PERCHÈ MEDITARE?

I benefici ottenuti dalla meditazione includono un sano allontanamento dallo stress della vita quotidiana e un’aumentata fiducia nelle forze che comunque sostengono il nostro quotidiano. La vita può essere molto impegnativa, ma è importante disporre sia dei modi che dei mezzi per farvi fronte. È facile entrare in uno stato d’animo ansioso o irritabile affrontando le pressioni lavorative e della vita familiare. Purtroppo esiste anche il rischio di perdere l’attenzione sulle tutte le cose belle che ci circondano. La meditazione aiuta a maturare il giusto senso del distacco nei confronti di ciò che la vita ci presenta, aiutandoci a diventare dei testimoni distaccati; ci aiuta a rilassarci fisicamente e mentalmente, ritrovando pace interiore e gioia di vivere.


PERCHÈ SCEGLIERE LA MEDITAZIONE SAHAJA YOGA?

Grazie a Sahaja Yoga, si è in grado di sperimentare per sé stessi il flusso dell’energia kundalini e le vibrazioni che fuoriescono dalle mani o dall’area dell’osso della fontanella, sotto forma di brezza calda o fresca. Una brezza calda è indice di uno stato energetico che ancora necessità di pulizia interiore per essere in equilibrio, mentre una brezza fresca è indice di uno stato energetico pulito ed equilibrato. Il risveglio della kundalini, o Realizzazione del Sé, può essere verificato da chiunque; si tratta di un processo vivente, che avviene in modo del tutto naturale, e che ci conduce spontaneamente e senza alcuno sforzo nello stato meditativo, laddove i pensieri svaniscono, ma si è del tutto consapevoli.
Tutti i corsi di Sahaja Yoga in Italia e nel mondo sono gratuiti.


PERCHÈ I CORSI DI MEDITAZIONE SAHAJA YOGA SONO GRATUITI?

Dalle stesse parole della Grande Madre, Shri Mataji Nirmala Devi: “Ora, occorre rendersi conto che non potete pagare per la vostra evoluzione, non potete. È molto semplice da capire. Se pagate questo fiore, diventerà forse un frutto? È un processo vivente per il quale non si può pagare, che non capisce il denaro. I processi viventi non comprendono il denaro.” Grazie al volere e agli insegnamenti di Shri Mataji, la conoscenza di Sahaja Yoga viene trasmessa gratuitamente da più di cinquant’anni.


CHI È SHRI MATAJI NIRMALA DEVI?

“Shri Mataji Nirmala Devi”, conosciuta anche come “Grande Madre”, non può essere descritta a parole, ma leggendo i suoi discorsi e praticando l’esperienza da Lei proposta si può percepire l’essenza della Sua natura e la profondità del suo messaggio. Scopri chi è la Grande Madre


QUAL’È IL MOMENTO MIGLIORE DELLA GIORNATA PER MEDITARE?

Il momento migliore per meditare dipende solitamente dal nostro stile di vita, dal nostro lavoro e dai vari compiti a cui ci dedichiamo ogni giorno. Ad ogni modo, possiamo indicare due momenti ideali: all’alba o appena ci si è svegliati e alla sera, prima di coricarsi.
L’alba (o la mattina presto) rappresenta il momento in cui si è in grado di percepire maggiormente il silenzio interiore in completa sintonia con la natura. Meditare al mattino ci consente di iniziare in modo confortevole qualsiasi giornata. La meditazione serale rappresenta il giusto momento di relax dopo aver svolto i nostri impegni lavorativi e famigliari, una vera coccola per corpo, mente, emozioni e Spirito e per scaricare qualsiasi pesantezza.

 
MEGLIO MEDITARE CON GLI OCCHI CHIUSI O APERTI?

Generalmente, è più piacevole e utile meditare ad occhi chiusi. In questo modo, la percezione del proprio essere interiore può essere molto più intensa. Tuttavia, in caso di sensazioni insolite, come la rotazione del corpo o la visione di colori, è altamente consigliabile aprire gli occhi. Questi fenomeni indicano che si è sbilanciati verso il canale destro o il canale sinistro, ma non si è al centro. Una meditazione di qualità è possibile solo nel canale centrale.


QUANTO DOVREBBE DURARE UNA SESSIONE DI MEDITAZIONE?

Generalmente sarebbe bene meditare non meno di quindici minuti. Spesso il tempo totale della meditazione non avrà la stessa qualità o profondità, soprattutto se non abbiamo mai provato a meditare prima, quindi l’obiettivo è raggiungere quindici minuti di meditazione di qualità. Per raggiungere lo stato meditativo, si raccomanda vivamente di accettare e perdonare i pensieri che potrebbero interferire.

 
DOVE È MEGLIO MEDITARE?

Quando si riempie uno spazio con dei pezzi d’arte, si crea una bellissima stanza, in grado di renderci felici tutte le volte che ci entriamo. Allo stesso modo, quando si mantiene un luogo regolare per la propria meditazione quotidiana, si crea un’atmosfera confortevole che ci aiuta ad entrare nello stato d’animo meditativo. Anche se non esiste una regola fissa su dove meditare, l’ideale è mantenere sempre lo stesso luogo all’interno della propria casa, soprattutto all’inizio. Inoltre, prendere parte alle meditazioni Sahaja Yoga collettive, in presenza o online, consente di rafforzare il proprio stato di silenzio. Man mano che lo stato meditativo diventa più stabile, il luogo assume un’importanza minore.

 
POSSO CAVARMELA SENZA UN INSEGNANTE?

Con la meditazione Sahaja Yoga puoi essere l’insegnante di te stesso. La meditazione sblocca la conoscenza che è dentro ognuno di noi. Saprai cosa è giusto e cosa è sbagliato. Senti quali tecniche provare e quali evitare. Ma, allo stesso tempo, trarrai sempre grande beneficio dall’esperienza degli altri. Attraverso la meditazione di gruppo e il contatto con coloro che praticano Sahaja Yoga, la tua crescita può essere decuplicata. Cresciamo attraverso la collettività, l’umiltà e la resa.


DOVREI USARE LA MUSICA MENTRE MEDITO?

Le distrazioni della vita quotidiana rendono estremamente difficile mantenere la nostra attenzione. La musica è un aiuto alla meditazione. Durante l’ascolto di musica dolce, osserviamo un cambiamento positivo nella nostra attenzione. L’attenzione che era coinvolta nelle preoccupazioni e nei problemi, ora diventa più sottile e stabile. La meditazione diventa così spontanea e senza sforzo. Inoltre, i raga e le note della musica classica indiana sono stati progettati per stimolare il sistema energetico sottile dentro di noi. Solo ascoltando, puoi sentire un flusso crescente di vibrazioni che può portarti senza sforzo in uno stato spirituale più profondo.


COS’È UN MANTRA E NE HO BISOGNO?

La parola “mantra” deriva dalla parola radice “uomo” che significa pensare o meditare. Un mantra è ciò che viene pronunciato durante la meditazione. È la fonizzazione delle vibrazioni in suoni specifici, che hanno un effetto diretto sull’essere interiore. Quando un’anima realizzata pronuncia un mantra, media l’energia spirituale per lo scopo specifico per il quale il mantra è destinato. I mantra sono più efficaci mentre si è seduti in meditazione. Durante la meditazione, quando si trova un problema o un blocco in un particolare centro di energia sottile, i mantra possono essere utilizzati per eliminarli e raggiungere lo stato di consapevolezza senza pensieri in cui la natura spirituale di una persona inizia a manifestarsi spontaneamente.


POSSO IMPARARE A MEDITARE DA UN LIBRO/ DVD?

Puoi imparare la meditazione da un libro o da un DVD, ma devi ricordare che il libro o il DVD può solo portarti a un punto. Se vuoi approfondire la tua meditazione, sperimenterai una maggiore crescita f requentando un corso di Sahaja Yoga. Il vantaggio di una lezione sono i consigli pratici degli istruttori e risposte immediate alle tue domande personali.

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su digg
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email